CORRERE D’INVERNO: IL FREDDO PUò ESSERE TUO AMICO

Ogni runner sa che l’inverno e il freddo non sono affatto nemici, anzi, per molti proprio l’aria frizzante e l’atmosfera pungente stimolano il desiderio di mettersi a correre. Certo, occorre prestare attenzione ad alcuni accorgimenti per trarre il meglio dal nostro allenamento.

Le basse temperature stimolano il metabolismo e l’organismo si attiva a meraviglia. È vero, anche la tazza di cioccolata calda e la coperta sul divano sono invitanti. Ma la stagione invernale è il momento ideale per mettere a punto il tuo allenamento.

Prima di uscire, ecco 4 argomenti da tenere in considerazione:

  1. L’abbigliamento
  2. Le superfici
  3. L’umidità
  4. La visibilità

1. Abbigliamento per running invernale

Due sono i fattori principali da considerare per il tuo abbigliamento: il tuo approccio al freddo (sei caloroso o freddoloso) e l’ambiente in cui corri (uscire a Palermo o a Bolzano non presenta le stesse condizioni). Sulla base di questi fattori, gestisci i seguenti elementi:

  • Pantaloni adatti alle basse temperature
  • Maglietta traspirante a maniche lunghe (1° strato)
  • Maglietta termica (2° strato)
  • Giacca antivento (3° strato)
  • Calze
  • Berretto (soprattutto per i calvi!)
  • Guanti

Non tutti i capi elencati sono necessari, la regola aurea resta sempre la stessa: meglio non sudare troppo.

2. Le superfici della corsa

Non solo in montagna, ma dovunque la superficie possa essere condizionata dal freddo e dal gelo, dobbiamo tenere in considerazione le caratteristiche del suolo su cui poseremo i piedi:

  • Asfalto asciutto oppure bagnato
  • Ghiaccio
  • Neve fresca e battuta
  • Ghiaccio misto a neve

Contrariamente a quanto si possa pensare, la neve non è necessariamente proibitiva per la corsa: l’unica vera condizione che si dovrebbe evitare è il ghiaccio. Scivolare può essere davvero pericoloso. Quanto all’asfalto bagnato, l’unico rischio è di sporcare il tuo equipaggiamento.

3. L’umidità

«Non è tanto il freddo, quanto l’umidità». Questo luogo comune, trova qui la sua ennesima applicazione. Le giornate dal freddo pungente le vinciamo coprendoci nel modo ideale, ma l’umidità può condizionare non solo la performance ma anche la salute. Come correre al freddo e vincere l’umidità:

  • Fai un buon riscaldamento
  • Scegli le ore giuste
  • Evita di rimanere bagnato

Per evitare infortuni, è sempre fondamentale una fase di riscaldamento, soprattutto per chi soffre di più il freddo. Scegliere le ore più opportune per uscire permetterà di affrontare temperature e condizioni meno ardue. Soprattutto, se il clima è umido, evita di restare al freddo con gli abiti bagnati dal sudore: dotati di un cambio o assicurati di essere vicino a casa al termine della corsa.

Tornando alla massima zen di poco fa, se non vuoi farti ammazzare dall’umidità cerca in tutti i modi di non restare al freddo quando hai terminato la tua corsa invernale e i vari strati di abbigliamento che indossi sono bagnati.

4. La visibilità

La questione della sicurezza è sempre importantissima per chi corre, soprattutto in ambienti in cui circolano veicoli. In inverno la luce diurna dura molto meno ed è spesso meno intensa; per queste ragioni, rischiamo che chi circola sulle strade non ci veda e possa diventare un pericolo per la nostra incolumità. Diventa fondamentale, soprattutto in montagna, dotarci di abiti sgargianti e di elementi (braccialetti, strisce…) catarifrangenti o fluo che segnalino la nostra presenza sulla strada. Il bianco, l’arancione e il giallo dovrebbero essere i tuoi colori preferiti per l’outfit, in questo periodo.

È importante, infine, che tu curi non solo la visibilità ma anche la visione: la corsa ci aiuta a distrarci, ma osservare attentamente cosa ci circonda per evitare rischi è la regola più importante.


POST RECENTI

Correre d’inverno: il freddo può essere tuo amico

Correre d’inverno: il freddo può essere tuo amico

I dolori del runner

I dolori del runner

6 consigli per il runner principiante

6 consigli per il runner principiante

Paracapezzoli per la corsa

COMPRA ONLINE